• Staff

Giornata mondiale del sonno: fate largo ai sogni!

Il sonno è fisiologicamente fondamentale per l’essere umano, la medicina occidentale suggerisce che in media dovremmo dormire 8 ore al giorno, tant’è che gran parte della popolazione mondiale segue questo suggerimento.

Tuttavia, molti di noi al mattino si svegliano già stanchi, perché?


Sin dai tempi dell’antico Egitto si dava molta importanza al sonno. Essi consideravano la nostra anima come una piuma che, come si evince dalla lettura del Papiro di Ebers, di notte volava via cosi da potersi purificare e tornare poi il mattino seguente. Per fare questo però, la piuma, quindi la nostra anima, doveva essere leggera e non carica di sentimenti come l’odio, il rancore, la rabbia ecc.. altrimenti per il troppo peso non sarebbe riuscita a liberarsi in cielo. Perciò, gli Egizi misuravano, secondo questa teoria, la qualità del sonno, non tanto da come una persona dorme di notte, ma da quanto è riposata alla fine del sonno.


Seppur gli anni siano passati, le culture si siano evolute e le usanze mutate la saggezza degli antichi egizi potrebbe esserci di ispirazione, non tanto per il sonno in sé, ma quanto per la qualità della nostra vita. Da molti illustri medici e psicologi è stata presa in considerazione l’importanza del riposo, traendone poi varie ipotesi e conclusioni a se stanti, usando persino i sogni come metodo di indagine psicologica.

Oggi sappiamo che non si dorme solo per necessità, ma anche per trovare rifugio e un po' di serenità nel classico “pisolino pomeridiano”, che è diventato negli anni quasi una routine, una regola necessaria per stare bene. Ma se guardiamo con attenzione dentro noi stessi troveremo la giusta risposta e la corretta metodologia per comprendere la reale motivazione di questa stanchezza, non tanto fisica quanto mentale. Diamo importanza a noi stessi, alle nostre necessità e mettiamo da parte tutto ciò che non ci fa stare bene, cosi da permettere ai nostri sogni di non trasformarsi in incubi, al nostro corpo di recuperare le forze e alla nostra piuma di poter volare leggera e tornare da noi al massimo del suo splendore.


Anche quest'oggi, vogliamo celebrarlo, consigliandovi qualche libro che ci ha permesso di fare bei sogni, che ci aiutate a dormire serene:


1- La casa del sonno di Jonathan Coe, Feltrinelli.

2 - Il cangiante mondo di Elia, Nepturanus.

3 - Il piccolo Principe di Antoine de Saint-Exupéry, Newton Compton Editore.

4- The Witcher di Andrej Saprowski, Nord.

5 - Harry Potter di J.K.Rowling, Salani Editore.

6 - Il mondo capovolto di Marie Lu, Mondadori.

7 - Alice nel Paese delle Meraviglie di David Chauvel e Xavier Collette, Renoir Comics.

8 - The Dream di Rebecca Daniels, Dunwich Edizioni.

9 - La figlia del Diavolo di K.A.Fox, Dunwich Edizioni.

10 - The Midnight Sea di Kat Ross, Dunwich Edizioni.



Altro consiglio? Be', una buona tisana - o un bicchiere di vino, per coccolarsi - e il vostro migliore amico a quattro zampe. Che volere di più?




40 visualizzazioni0 commenti