"In perfetta sintonia con il genere che rappresenta, Onorevole assassino si concentra sul criminale quasi volendolo incastrare, metterlo con le spalle al muro per non farlo fuggire, ma Lui non ha nessuna intenzione di farlo, anzi vuole concedersi all’attenzione del lettore, e come accade nel film di Joker, afferrarlo per mano e guidarlo nei meandri sinistri della sua mente per svelare la sua perfetta sanità mentale, che per quanto imposta inizialmente non lo cambia né lo devia ma lo rende essenzialmente quello che è: se stesso."

I sussurri delle muse

"Onorevole assassino di Anthony Ragman è una storia al limite, come i suoi personaggi, un libro che cattura il lettore e lo sconvolge, mostrandogli quanto la mente umana, l’uomo per noia, ma anche per vocazione, possa trasformarsi in un mostro."

Piume di carta